Quale schema di calcio a stile libero si dovrebbe usare nel triathlon (calcio a 2 battute, a 4 battute o a 6 battute)?

Quale schema di calcio a stile libero si dovrebbe usare nel triathlon (calcio a 2 battute, a 4 battute o a 6 battute)?
Molti triatleti si chiedono con quanta forza debbano usare il calcio a stile libero nel triathlon. Un calcio forte consuma molto ossigeno e allo stesso tempo contribuisce relativamente poco alla propulsione. Quindi, quale schema di calcio a stile libero si dovrebbe usare nel triathlon?

Consigliamo ai triatleti di nuotare con un calcio a due battute. Con questa tecnica, ogni bracciata è accompagnata da un breve calcio. Questo aiuta a sostenere la rotazione del corpo e allo stesso tempo impedisce alle gambe di affondare. Di conseguenza, tutta l’energia può essere utilizzata per la bracciata, mentre le gambe rimangono fresche per il successivo percorso in bicicletta e in corsa.

Anche nuotatori da record mondiale come Katie Ledecky o Gregorio Paltrinieri si affidano a un calcio a due battute per distanze di 800 metri e oltre. E non hanno bisogno delle gambe per altre due discipline dopo il nuoto, come i triatleti. Inoltre, in molte gare di triathlon sono ammesse tute in neoprene che già supportano bene la posizione del corpo.

Come triatleta, in piscina ci si trova spesso nella situazione in cui le gambe sono affaticate dalle altre due discipline. Invece di allenarsi con le gambe pesanti e quindi con una cattiva posizione del corpo e un cattivo stile di nuoto, si consiglia di utilizzare un pull buoy e di concentrarsi interamente sulla bracciata.

Siete alla ricerca di un’app di allenamento che vi aiuti a nuotare più velocemente? Allora date un’occhiata a Swim Coach App.

I nostri articoli sull’allenamento del nuoto nel triathlon:

Come nuotare più velocemente in un triathlon sprint?

Come nuotare più velocemente in un triathlon olimpico?

Scarica subito l'app

L'app Swim Coach è disponibile per Android e iOS.

Downloads
App Rating